NED – Assistente Energetico che educa all’Efficienza è su Mamacrowd

NED è frutto di più di quattro anni di lavoro di ingegneri ed informatici per costruire un cervello in grado di comprendere i singoli consumi nelle nostre case con un unico misuratore di facile installazione.

Il problema è ben conosciuto, o meglio il non problema. Stando ai dati sulla consapevolezza dei consumi energetici, e quindi degli sprechi, infatti, in Italia siamo messi molto, molto male. Solo 11 persone su 100 sono a conoscenza di quanto pagano in bolletta e di quanto consumano nella propria abitazione.

Qui abbiamo spesso parlato di efficienza energetica e di come sia facile risparmiare energia, anche in casa, anche quotidianamente. Dati del 2009, quindi un po’ vecchiotti, ma danno l’idea, parlano di oltre 4 miliardi di euro che gli italiani sprecano per comportamenti inefficienti o per ignoranza dell’offerta presente sul mercato. 4 miliardi che paghiamo di nostre tasche ogni anno. Insistiamo quindi, come sito divulgativo, nel ribadire l’importanza dell’energia a casa come in ufficio o in università, mentre ci facciamo una doccia, mentre cuciniamo o anche quando non siamo in casa.

E la soluzione?

Ultimamente ha attirato la nostra attenzione una start-up di Torino, Midori, che seguiamo da circa un anno. Meritevole perché ha messo in luce il (non) problema, diventando, quindi, sempre più un problema che la gente, invece, vuole risolvere.

Ma questa società è soprattutto meritevole perché ha creato la soluzione (o una soluzione) al problema: NED.

Cos’è?

Trattasi di un dispositivo di misura dell’energia elettrica consumata in casa da installare in cinque semplici passaggi sul contatore. La misura della corrente è abbastanza standard, con apposito TA (trasformatore di misura dell’intensità di corrente). Quest’ultimo è il più usato nel monitoraggio elettrico, insieme forse ai contatori di impulsi, meno precisi.

La novità principale, però, sta nel cervello di NED. Quest’ultimo, frutto di quattro anni di ricerca e sviluppo su Machine Learning, oltre che quattro pubblicazioni scientifiche internazionali e cinque tesi magistrali, rappresenta il valore aggiunto del prodotto by Midori rispetto ad altri apparecchi simili presenti sul mercato.

NED, Midori, start-up, efficienza energetica, residenziale, casa, misuratore consumi, bolletta, elettrodomestici, Torino, Politecnico di Torino, Energy Center, energia, spreso energia, elettricità, luce, gas, luce&gas, consumi, bollette, Energy Close-up Engineering
ned.midorisrl.eu

Ma come funziona?

NED, partendo dai consumi aggregati (ma non fermandosi solo a questi) riconosce le impronte elettriche degli elettrodomestici in tempo e frequenza; e di conseguenza riesce a distinguere, separare e catalogare i diversi elettrodomestici e/o carichi elettrici presenti nelle nostre abitazioni. Non si tratta, quindi, di un banale misuratore dell’energia elettrica. Non si tratta delle costose prese intelligenti (o Smart Plugs).

Si tratta, bensì, della perfetta ottimizzazione tra le due soluzioni. Perfetta per economicità (minori costi rispetto ad installare più Smart Plugs) e per funzionalità (installazione di un unico misuratore autonomo – non serve neanche attaccarlo ad una presa elettrica).

Leggi anche:

NED: arriva l’assistente di Midori per ridurre i consumi domestici

E c’è altro?

Sì che c’è altro. NED non registra soltanto quanto e come consumiamo. NED – tramite App di facile utilizzo seppur completa:

  • ci aiuta a capire come ridurre gli sprechi (segnalando comportamenti anomali nel tempo o elettrodomestici obsoleti rispetto alla media),
  • prevede i consumi futuri (in base allo storico dei dati in cloud visibili sempre e comunque sull’App),
  • ci consiglia come ridurre la spesa energetica (cercando in piattaforme online le migliori offerte sul mercato e/o proponendo acquisti di elettrodomestici scontati).

Per non parlare poi del fattore gamification. Una volta installato NED, si entra a far parte della piattaforma che prevede punti e premi in base alla riduzione dei consumi: migliorando la consapevolezza degli utenti ed educandoli all’efficienza energetica e al risparmio energetico.

NED, Midori, start-up, efficienza energetica, residenziale, casa, misuratore consumi, bolletta, elettrodomestici, Torino, Politecnico di Torino, Energy Center, energia, spreso energia, elettricità, luce, gas, luce&gas, consumi, bollette, Energy Close-up Engineering
ned.midorisrl.eu

E Mamacrowd?

Un’idea e un prodotto così innovativi non potevano non ricercare investimenti se non su Mamacrowd. Questa è una delle piattaforme di equity crowdfunding leader in Italia in cui chiunque (anche tu, anche noi) può investire quanto vuole in imprese innovative in cambio di una parte delle quote del loro capitale, diventandone di conseguenza socio. Se l’impresa ha successo, le azioni che si possiedono cresceranno di valore e si può decidere se vendere o se incassare. Un investimento in tutti i sensi insomma, ma con la parte crowdfunding importantissima che prevede un esborso iniziale anche minimo.

Nel caso di Midori S.r.l. l’investimento minimo è di soli 500,00 €. A questo punto della campagna si sono raccolti già 165.000,00 €, superando il minimo annunciato di 150.000,00 €. Tuttavia, la campagna è ancora aperta! Obiettivo finale: 500.000,00 €.

Investire in startup innovative con l’equity crowdfunding come Midori in questa fase significa non solo aiutare un’azienda nascente innovativa, giovane, competente, e solida a svilupparsi. Ma significa anche, e soprattutto, comprendere che l’efficienza energetica è il futuro, e possiamo guadagnarci tutti, in termini economici come ambientali.

Scopri Midori su Mamacrowd e investi!

Investire in startup con il Crowdfunding: Midori e l'efficienza energetica

Vi ricordiamo, in aggiunta, che potete preordinare il vostro primo assistente energetico personale ad un prezzo in offerta lancio sul loro sito.

Leggi anche:

Investire in startup oggi è semplice con il crowdfunding: l’esempio di Midori