martedì, 14 Luglio, 2020

SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

Spesa green italiana, dal produttore al consumatore: i dati

La sostenibilità ambientale e il cibo sono due facce della stessa medaglia e pare che gli italiani abbiano ben capito questo concetto. A confermalo sono i dati che sono stati pubblicati sulla sesta edizione dell’Osservatorio Immagino Nielsen GS1 Italy, dai quali si evince come la spesa green sia sempre più presente tra le abitudini dei cittadini italiani.

Immagino GS1 Italy è un servizio web di digital brand content management a cui aderiscono attualmente oltre 1.750 aziende di largo consumo e 25 retailer. Il servizio è continua crescita; in questa nuova edizione dell’Osservatorio Immagino sono state analizzate le informazioni (obbligatorie e facoltative) presenti sulle etichette di 106.000 prodotti digitalizzati da Immagino GS1 Italy, contro i 100.000 prodotti dello scorso anno.

Le informazioni analizzate sono varie, tra cui: ingredienti, tabelle nutrizionali, loghi e certificazioni, claim e indicazioni di consumo. Esse vengono poi incrociate con le rilevazioni Nielsen: venduto (measurement service), consumo (consumer panel) e media (panel TV – Internet).

In questa edizione è stato pubblicato, per la prima volta nella storia di Immagino, un dossier dedicato alla sostenibilità, in cui vengono analizzati tutti i temi green legati ai prodotti. Da questo dossier si legge come si sia creato un paniere green in cui si trovano 19.182 prodotti, per un valore di vendite pari a 7 miliardi di euro tra ipermercati e supermercati, il che significa +3,4% rispetto ai 12 mesi precedenti. L’analisi è svolta nell’anno che va da giugno 2018 a giugno 2019.

Il dossier poi approfondisce quali sono gli aspetti sostenibili di ognuno dei prodotti presenti nel paniere della spesa green, dividendoli in quattro macro aree:

  • Responsabilità Sociale.
  • Rispetto degli Animali.
  • Agricoltura e Allevamento Sostenibile.
  • Management Sostenibile delle Risorse.

Agricoltura e Allevamento Sostenibile

Nel titolo parliamo non solo di consumatori, ma anche di produttori. Per questo, è bene dare un’occhiata ai dati dell’area “Agricoltura e Allevamento Sostenibile”. In quest’area sono tenuti in considerazione i claim: “biologico/EU organic”, “senza OGM”, “100% ingredienti naturali”, “senza antibiotici”, “biologico cura persona”, “Ecocert”, “filiera/ tracciabilità”.

Considerando tutti i claim sopraelencati e mettendoli in relazione con i prodotti nel paniere green, vengono fuori 10.367 prodotti che rispettano ne almeno 1 su 6, per un totale di 2.245 milioni di euro di vendite, che corrisponde a un +5,7% su base annua.

A segnare questo aumento di agricoltura e allevamento sostenibile è la domanda di trasparenza da parte dei consumatori, che sono sempre più esigenti per quanto riguarda la sicurezza alimentare e gli standard di qualità dei prodotti alimentari.

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Angelo Falconehttps://energycue.it
Studente di Ingegneria Gestionale affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili.