11 Settembre 2017. Il gruppo energetico danese DONG Energy si aggiudica un contratto per la costruzione di un parco eolico offshore al largo dello Yorkshire. Al prezzo di 57,50 £/MWh, con una riduzione del 50% rispetto a due anni fa. Questo conferma la riduzione dei costi nel settore dell’eolico che è in atto. Il progetto ha preso il nome di Hornsea Project Two, che segue l’Hornsea Project One, attualmente in costruzione.

Cos’è l’eolico offshore?

L’eolico offshore non è altro l’eolico realizzato in mare Solitamente le turbine vengono installate in acque poco profonde lungo la costa e si prediligono luoghi in cui il vento spira forte e costante.

Le condizioni favorevoli del vento in alto mare (dovuto all’assenza di ostacoli) rendono l’eolico offshore (a parità di potenza installata) più efficiente rispetto al più noto onshore. 

La tecnologia utilizzata per l’eolico offshore non differisce molto dall’eolico sulla terraferma. Vengono utilizzate infatti le note macchine tripala e ad asse orizzontale, prediligendo solitamente quelle di grande taglia (fino a 7 MW).

La differenza più importante è la presenza delle fondazioni marine, a cui vanno ancorati i generatori, e di linee elettriche subacquee per il trasporto dell’elettricità sulla terraferma.

Il più grande parco eolico offshore

Con i suoi 1386 MW di potenza installata, l’Hornsea Project Two sarà il parco eolico offshore più grande al mondo, superando i 1200 MW dell’Hornsea Project One! Esso sarà capace di fornire elettricità a circa 1,3 milioni di abitazioni britanniche.

eolico, parco, offshore, Gran bretagna, Yorkshire, UK, Dong Energy, wind farm, Hornsea, Close-up Engineering
Mappa dei parchi eolici offshore nel Regno Unito
dongenergy.co.uk

 

Alcune informazioni sull’impianto che sarà attivo a partire dal 2022:

  • verrà costruito a 89 chilometri dalla costa dello Yorkshire;
  • il tempo di vita previsto è di 25 anni, che di solito coincide con la durata di un investimento in questo settore;
  • sono previste 2000 nuove occupazioni per la costruzione, e altre 130 permanenti per la fase operativa per i 25 anni di attività dell’impianto;
  • verrà costruito un Centro di Attività a Grimsby, il più grande del suo genere nel Regno Unito;
  • a differenza dei parchi eolici offshore in Germania, Danimarca e Olanda, l’Hornsea Project Two comprende anche la costruzione di sottostazioni onshore e offshore.

Matthew Wright, amministratore delegato di DONG Energy UK, ha dichiarato:

“Questo è un momento di svolta per l’eolico offshore nel Regno Unito e un passo avanti enorme per l’industria. Non solo Hornsea Project Two fornirà  bassi costi e energia pulita al Regno Unito, ma anche posti di lavoro di alta qualità e un’altra enorme spinta al Catena di distribuzione nel Regno Unito”

A livello economico

I progetti portati avanti da DONG Energy nel campo dell’eolico offshore hanno creato un’economia di scala. Questo si traduce in costi più bassi per la costruzione, e un costo inferiore per MWh per manutenzioni.

Inoltre, l’installazione di molteplici impianti porta allo sviluppo, e miglioramento delle tecnologie impiegate (per la trasmissione dell’energia attraverso cavi a maggiore capacità, ecc).

La DONG Energy ha già investito 6 miliardi di dollari nel Regno Unito. L’obiettivo che il gruppo energetico si propone è quello di arrivare a 12 miliardi di sterline in investimenti britannici entro il 2020.