In #StartUp4Energy oggi scrivo riguardo all’ idroelettrico, più nello specifico idroelettrico portatile. La compagnia americana MDL Enterprises LLC ha sviluppato una idea alla fine del 2014. Al momento sono in cerca di investitori con la campagna Kickstarter e con diverse collaborazioni universitarie. Diamo un’occhiata a questa tecnologia innovativa, PicoPowR!

PicoPowR è un rivoluzionario sistema di ricarica che usa la potenza idroelettrica generata dallo scorrere costante di fiumi, torrenti, etc. Produce approssimativamente 20 – 30 W, più di abbastanza per caricare un GPS, un cellulare o un tablet o per far funzionare luci LED. Non necessita di batterie ma produce elettricità dal flusso di acqua passante per il suo corpo. Utilizza uno speciale adattatore di potenza per regolare il voltaggio per i bisogni degli apparecchi elettronici. Naturalmente può anche essere usato per ricaricare una batteria che servirà, ad esempio, ad accendere più luci o per far funzionare qualsiasi altro dispositivo se siamo in un campeggio.

PicoPowR utilizza uno special design “flow thru”. Lo statore del generatore (la parte che produce elettricità) è contenuta nel perimetro esterno di un alloggiamento tubolare sigillato a prova d’acqua. Il rotore del generatore, invece, è una girante che si muove grazie al flusso di acqua e ha dei magneti sulla parte esterna della girante, così da generare elettricità con il campo magnetico. Appena l’acqua passa all’interno della tecnologia, la girante inizia a girare. I magneti si muovono lungo la bobina e producono elettricità. Il generatore produce potenza elettrica per uso immediato, con l’adattatore di potenza, oppure per essere stoccata in batterie per eventuali usi futuri.

energia, ambiente, idroelettrico, portabilità, energie rinnovabili, USA, portable, hydropower, energy, environment, Close-up Engineering
kickstarter.com

PicoPowR è compatto. Il prototipo corrente ha diametro esterno di 16 cm con un diametro interno di 12 cm ed è lungo circa 20 cm. È stato progettato per essere il più leggero possibile avendo, però, massima efficienza elettrica, al momento, dunque, pesa tra i 2 e i 4 kg. PicoPowR è resistente, amico dell’ambiente, sicuro da usare, conveniente, facile da usare, silenzioso e patentato.

PicoPowR, inoltre, è altamente scalabile – come l’idroelettrico in generale – e potrebbe essere utilizzato in diverse applicazioni: da usi ricreazionali, come fanno adesso, fino ad applicazioni in campo commerciale, residenziale e urbanistico. Per esempio, un piccolo e povero villaggio vicino ad un fiume, in Africa, potrebbe avere uno o più apparecchi più grandi così da generare potenza elettrica per gli abitanti. Questo permetterebbe una vita migliore: le persone potrebbero lavorare di più e meglio, i bambini potrebbe imparare e giocare di più e si potrebbe preparare e conservare il cibo più facilmente. Un altro esempio, in una più larga scala, potrebbe essere nelle reti municipali di acqua delle città, che scorre continuamente nei tubi e che potrebbe far produrre una quantità non più trascurabile di potenza elettrica. Date un’occhiata alla pagina Kickstarter del progetto se volete aiutare la Startup a produrre il loro primo prototipo industriale!