mercoledì, 27 Maggio, 2020

SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

La settimana cinese 100% rinnovabile

17-23 Giugno 2017. Per una settimana la provincia cinese di Qinghai ha alimentato il proprio carico elettrico impiegando esclusivamente energia proveniente da fonti rinnovabili. La provincia è abitata da circa 6 milioni di persone, le quali erano probabilmente ignare del fatto. Com’è stato possibile? La soluzione sta nel mix energetico di fonti impiegate: eolico, solare e idroelettrico. E non si tratta di produzioni irrisorie: la domanda elettrica per l’intera settimana ha raggiunto 1,1 miliardi di kWh.

Si tratta di un “esperimento” su larga scala, finalizzato a dimostrare come un giusto mix di fonti rinnovabili, e non una sola fonte “miracolosa”, sia in grado di alimentare con continuità e stabilità un’intera provincia.

La provincia “virtuosa” di Qinghai

cina, settimana, rinnovabile, innovazione, qinghai, solare, fotovoltaico, eolico, idroelettrico, fiumi, cinese, giugno, record, produzione, energia, green
La provincia di Qinghai
wikipedia.it

La provincia di Qinghai, il cui nome significa “mare verde” (sarà una coincidenza?) si estende per circa 721000 kmq. La morfologia del territorio ha favorito soprattutto lo sviluppo di impianti idroelettrici. Infatti, vicini alla provincia scorrono il Fiume giallo, lo Yangtze e il Mekong. La loro energia è impiegata, ad esempio, dalla Laxiwa hydro-power station, capace di generare una media annuale di 10,2 miliardi di kWh. L’impianto è costituito da 6 turbine da 700 MW ciascuna, per un totale di 4200 MW. Durante la settimana in questione, l’energia prodotta da fonte idroelettrica è riuscita a coprire il 72,3 % della domanda elettrica. La restante parte di energia è stata fornita da produzione eolica e fotovoltaica.

cina, settimana, rinnovabile, innovazione, qinghai, solare, fotovoltaico, eolico, idroelettrico, fiumi, cinese, giugno, record, produzione, energia, green
L’impianto idroelettrico di Laxiwa.
chinadaily.com.cn

Han Ti, vice presidente della Qinghai Electric Power Corporation, sezione provinciale della State Grid Corporation of China, spiega:

“l’ energia pulita e’ l’ultima spiaggia. dobbiamo ridurre la nostra dipendenza dai combustibili fossili, migliorare il sistema elettrico e ridurre le emissioni inquinanti”

In seguito a questo test, sono stati risparmiate circa 535.000 tonnellate di carbone. Inoltre, il sistema elettrico della provincia, avente una capacità installata di 23,4 milioni di kW, è riuscito a proseguire l’esercizio in condizioni stabili.

Nonostante la provincia non sia una delle più popolose del Paese e, inoltre, sia una delle più avvantaggiate dal punto di vista geografico per lo sfruttamento di energie pulite, il test effettuato rappresenta un importante dimostrazione dell’efficacia di un mix energetico oculato. I progetti per il futuro della provincia di Qinghai sono molto ambiziosi: si progetta di espandere la capacità installata di eolico e fotovoltaico fino a 35 milioni di kW entro il 2020.

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Nica Conenna
Laureata magistrale in Ingegneria Elettrica al PoliBa e autrice per #EnergyCuE da settembre 2016. Prima esperienza lavorativa in R&D&I nell'ambito della gestione della rete elettrica. Approfondisco i temi inerenti il sistema elettrico e le tecnologie innovative per incrementarne la flessibilità e la controllabilità. Sono una persona determinata e sempre attenta a tutte le novità!