Innovazioni

    GreenTech srl, Energy for the Future

    GreenTech, energia per il futuro

    GreenTech s.r.l. è una società di ricerca nata il 6 Marzo 2013 dall’idea imprenditoriale di un gruppo di ricercatori universitari del Dipartimento di Ingegneria dell’Università Politecnica delle Marche.

    Spinto dall’entusiasmo e la passione nei confronti dell’efficienza energetica, lo staff di GreenTech oggi opera su due fronti collegati: quello della ricerca e quello della vendita al dettaglio.

    La mission è sempre la stessa: sensibilizzare il pubblico nei confronti dei vantaggi reali che un piccolo cambiamento nelle abitudini quotidiane può apportare alle bollette, alla salute e al benessere del pianeta.

    GreenTech s.r.l. propone soluzioni reali e di facile applicazione. La gamma dei prodotti venduti spazia dalle lampadine LED, ai sistemi di monitoraggio dei consumi domestici, alle valvole termostatiche per i termosifoni.

    Le lampadine LED V-TAC sono state selezionate tra le varie opzioni possibili perché, oltre ad avere un ottimo rapporto qualità/prezzo, offrono al cliente delle buone ottiche e aiutano a risparmiare fino all’85% sulla bolletta dell’elettricità.

    I sistemi di monitoraggio invece sono forniti dall’azienda Inglese Efergy, e consentono in vario modo di tener traccia dei consumi domestici in tempo reale, e di agire dove necessario per diminuirli.

    Le valvole termostatiche sono prodotte da EcodHome e, oltre ad adempiere agli obblighi di legge, permettono di regolare la temperatura in ogni stanza della casa ed evitare sprechi.

    Tenendo fede al principio che l’ha generata, GreenTech continua a portare avanti anche i suoi progetti di ricerca e sviluppo.
    In primo luogo, le energie sono concentrate nella ricerca sulle microalghe, in particolar modo la Spirulina, che permetterà di introdurre sul mercato integratori e alimenti arricchiti, biologici e made in Italy, e darà una spinta per approfondire gli studi sul biodiesel.

    A questo scopo l’azienda sta mettendo a punto un impianto pilota per la sperimentazione di una coltura alimentata da uno stream inorganico di sostanze provenienti dalle acque di vegetazione dei frantoi tramite un processo di purificazione e lavorazione totalmente nuovo.

    Dal punto di vista ingegneristico, invece, gli sforzi sono indirizzati verso la realizzazione e produzione di due macchine altamente performanti: il Solar Ice Maker, una macchina frigorifera alimentata dalla sola radiazione solare, e il Moisture Dryer System, un sistema che permette di risolvere il problema dell’asciugatura dell’aria umida che si forma nella lavastoviglie a fine lavaggio.

    Un’azienda polivalente, dunque, che si pone l’obiettivo di aiutare chiunque a risparmiare e migliorare la qualità della vita.

    ©Close-up Engineering – Tutti i diritti riservati

    Sito GreenTech Facebook

    Tesla model S

    Tesla Model S: la sportiva elettrica

    Il suo nome deriva dal pioniere dell’elettrotecnica Nikola Tesla e ad uno sguardo distratto può sembrare una normale berlina sportiva, ma cela un propulsore interamente elettrico collocato fra le due ruote posteriori e ciò consente l’eliminazione dell’albero motore.

    Trattandosi di un motore elettrico non ci sono serbatoio del carburante e cambio, tramite la variazione di rotazione del rotore si regola il regime di rotazione delle ruote. È equipaggiata con un motore trifase a induzione CA a quattro poli, con rotore in rame, (potenze disponibili: 225 kW (306 CV), 270 kW (367 CV), 310 kW)) inverter di trazione con trasmissione a frequenza variabile, sistema di frenata rigenerativa e potenza erogata con una monomarcia fissa con rapporto di riduzione di 9,73:1. Ciò consente uno 0 -100 km/h in 5,6 secondi ed una velocità massima di circa 200 km/h.

    Inoltre è dotata di sospensioni anteriori a quadrilatero deformabile con molle ad asse di sterzo virtuale, sospensioni posteriori a molle multilink indipendenti, servosterzo elettronico a cremagliera, a rapporto variabile e sensibile alla velocità,  controllo elettronico della stabilità (ESP), controllo della trazione, dischi dei freni antibloccaggio (ABS) con rotori ventilati e freno a mano ad azionamento elettronico (anteriori: 355 mm x 32 mm; posteriori: 365 mm x 28 mm). Tutto questo unito ad una distribuzione del peso quasi ottimale (%, anteriore/posteriore: ca. 48/52) e ad un sofisticato sistema di infotainment : display touchscreen da 17″ con controlli multimediali, di comunicazione, dell’abitacolo e dell’auto, tecnologia wireless Bluetooth per telefonare e ascoltare musica, impianto audio e radio AM/FM (il sistema è formato da quattro altoparlanti, due tweeter e un altoparlante a canale centrale), un volante multifunzione a tre razze con comandi tattili e un sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici.

    blog.archpaper.com

    Per ricaricare il motore l’autovettura è fornita di :

    • Caricatore di bordo da 11 kW compatibile con: monofase 85-265 V, 45-65 Hz, 40A o trifase 16A (Caricatori doppi opzionali da 22 kW per aumentare la corrente trifase in ingresso fino a 32A e monofase sino a 80A);
    • Connettore portatile universale da 11 kW, adattatore IEC 60309 5 spinotti rosso 16A/trifase (400 V) o IEC 60309 3 spinotti blu 32A/monofase (240 V).

    Nata dalla mente geniale di Elon Musk (fondatore e amministratore delegato della Tesla Motors) la Tesla Model S, è per il 97% realizzata in alluminio leggero rinforzato con elementi in acciaio al boro ad alta resistenza, ottenendo un peso a vuoto di 2100 kg  e garantendo un’autonomia di circa 500 km (con una carica completa).

     

    La mancanza del motore termico convenzionale consente di sfruttare il cofano come sede di un bagagliaio anteriore mentre in quello posteriore vi è lo spazio per 2 bambini, oltre ai 5 posti convenzionali(5+2).

    Viene realizzata in uno stabilimento rivoluzionario in California al costo di circa 50000 dollari e tutto in quest’auto è votato all’innovazione basti pensare alle maniglie delle portiere retrattili, per migliorare l’aerodinamica.

    La Tesla model S rappresenta la prima autovettura sportiva elettrica della storia ed è un grande esempio di tecnologia, alta ingegneria ed elevate competenze tecniche.


    Vuoi leggere i nostri articoli senza pubblicità?

    Sostieni il nostro progetto e avrai la possibilità di: