Home » Illuminare con le strisce Led: perché sono la scelta intelligente?

Illuminare con le strisce Led: perché sono la scelta intelligente?

Le strisce Led sono uno strumento molto versatile non soltanto dal punto di vista dell' illuminazione, ma anche per altri fattori.

Categorie Innovazioni

Le strisce Led sono delle vere e proprie strisce realizzate in rame, lungo le quali sono disposti dei piccoli chip che producono radiazione luminosa sfruttando la tecnologia basata sull’emissione di luce da parte dei diodi.

La scelta di particolari materiali e l’estrema ingegnerizzazione di questo mezzo consentono non solo di avere una singola tonalità luminosa, ma di gestire sia il colore che l’intensità dei Led, creando giochi di luce divertenti e personali. Inoltre, il controllo di tali sistemi è spesso integrato con assistenti vocali quali Alexa o Google Assistant.

Le dimensioni ridotte, la tendenza a non generare troppo calore (nemmeno a seguito di un lungo utilizzo) e la flessibilità fanno delle strisce Led per illuminare uno strumento molto versatile non soltanto dal punto di vista della pura illuminazione, ma anche per donare carattere e personalità agli ambienti.

Perché utilizzare le strisce Led

Realizzate in silicone e di conseguenza molto sottili e flessibili, queste strisce possono essere posizionate praticamente ovunque, ed uno degli utilizzi più comuni è quello di posizionarle lungo i bordi dei mobili per definirne i contorni e porre un accento sulla divisione degli ambienti.

Alcune strisce Led hanno la possibilità di gestire temperatura della luce, intensità e colore; l’utilizzo di questa specifica tipologia di luci, dette RGB, permette di dare un tono ancora più particolare, creando giochi di colori e di intensità. Il costo davvero esiguo, la lunga durata e il consumo bassissimo consentono di sperimentare e variare lo stile del proprio arredamento semplicemente modificando il tipo di illuminazione presente.

Essendo autoadesive, esse possono essere posizionate anche in luoghi che altrimenti richiederebbero lavori murari, ad esempio al di sotto delle mensole, dietro i mobili e persino in ambienti esterni: alcune strisce sono perfino impermeabilizzate.

led,strisce,illuminare,energia,efficienza,consumi, design,light designer, ambienti, illuminazione, diodi, colori, intensità, EnergyCuE
fonte: pixabay.com

L’estrema variabilità di queste luci consente di ridisegnare i propri ambienti senza dover mettere mano all’arredamento o alla tinteggiatura. Come una stanza viene illuminata gioca un ruolo importantissimo su quello che sarà l’effetto visivo finale: basti pensare alla profondità spaziale che aggiungono dei faretti a soffitto la cui luce rimbalza sulle pareti.

In monolocali o case particolarmente piccole, ad esempio, la semplice gestione delle luci può cambiare da un momento all’altro il feeling di una stanza, da sala da pranzo a salotto solamente modificando colore e tonalità dei punti luce, tutto ciò premendo un tasto. È proprio in questo che le strisce Led risultano superiori ad altri metodi di illuminazione: la caratterizzazione e la personalizzazione.

Illuminare con le strisce Led: cosa occorre sapere?

Prima di pensare ai dettagli estetici occorre tener conto sia di quanta luce sarà necessaria per ottenere l’effetto desiderato, sia della dimensione della stanza.

Il primo aspetto viene preso in considerazione introducendo il concetto di lumen, ossia la quantità di luce emessa da una sorgente, che nel caso delle strisce viene espressa in lumen emessi per ogni metro di lunghezza. Questa caratteristica è indicativa di quanto una fonte luminosa sarà potente, ma l’effetto visivo dipenderà anche dalla dimensione dell’ambiente.

Ogni tipologia di stanza ha diverse caratteristiche e necessità; per capire la quantità di luce necessaria bisognerà, quindi, conoscere la metratura della stanza stessa e progettare i punti luce in modo che non risultino né troppo intensi, né troppo deboli e privi di carattere.

led,strisce,illuminare,energia,efficienza,consumi, design,light designer, ambienti, illuminazione, diodi, colori, intensità, EnergyCuE
fonte: pixabay.com

Sperimentare e creare

Questi strumenti consentono a chiunque di improvvisarsi light designer, ottenendo risultati che spesso risultano sorprendentemente buoni.

Provare e sperimentare è il modo migliore per trovare uno stile che possa rendere una casa o un ufficio più personale e confortevole. L’illuminazione non solo è funzionale a non farci sbattere contro i mobili, ma ha effetti molto importanti anche sull’umore e sullo stress, migliorando (o peggiorando) la permanenza in un qualsiasi ambiente.

Lascia un commento