Home » Fototrappole e ambiente: a cosa servono e come utilizzarle per salvaguardare boschi e città

Fototrappole e ambiente: a cosa servono e come utilizzarle per salvaguardare boschi e città

Le fototrappole sono dispositivi che utilizzano la luce per rilevare e fotografare oggetti in movimento, solitamente animali. Possono essere utilizzate per studiare la fauna selvatica o per salvaguardare le colture e le proprietà dai danni causati dagli animali.

Categorie Ambiente

Come funzionano le fototrappole?

Le fototrappole utilizzano un sensore per rilevare quando un animale interrompe il fascio di luce infrarossa che attraversa il percorso davanti al dispositivo.

Quando ciò accade, la fototrappola scatta una foto o un video dell’animale. Le foto e i video possono essere utilizzati per identificare la specie dell’animale, il suo comportamento e altre informazioni che possono essere utili per gli sforzi di conservazione o per la gestione dei parassiti delle colture.

Fototrappolz

Perché usare le fototrappole?

Le fototrappole possono essere utilizzate per molti scopi, tra cui:

  • Studiare il comportamento della fauna selvatica
  • Per monitorare le specie in pericolo
  • Per seguire gli spostamenti degli animali a scopo di conservazione
  • Per controllare i parassiti delle colture
  • Per scoraggiare bracconieri e altri cacciatori illegali

Come utilizzare le fototrappole

Quando si installa una fototrappola, ci sono alcuni aspetti da considerare:

  • Il tipo di fotocamera che si intende utilizzare: DSLR, action cam o smartphone?
  • La sensibilità del sensore: di quanta luce ha bisogno per rilevare un animale?
  • La fonte di alimentazione: batterie, pannello solare o rete elettrica?

Il posizionamento della trappola: dove la collocherete in modo che possa fotografare gli animali che vi interessano?

Una volta considerati questi fattori, è possibile posizionare la fototrappola seguendo le istruzioni del produttore. Quando si posiziona la trappola, è importante ricordare che gli animali possono essere diffidenti nei confronti di nuovi oggetti nel loro ambiente.

Per aumentare le possibilità di ottenere buone foto, è meglio posizionare la trappola in un’area in cui gli animali sono già abituati ad avvicinarsi all’uomo, come ad esempio un rifugio per animali selvatici o un parco safari.

Si può anche provare ad adescare la trappola con del cibo per attirare gli animali.

Quando si imposta la trappola fotografica, è necessario decidere le impostazioni di attivazione. L’impostazione più comune è “risposta al movimento”, il che significa che la fotocamera scatterà una foto o un video quando un animale si muove davanti al sensore. Tuttavia, è possibile impostare l’attivazione anche in base a variazioni del livello di luce o del suono.

Una volta installata la fototrappola, è sufficiente attendere che un animale la attivi. È possibile controllare regolarmente la trappola per vedere se sono state scattate delle foto. Quando scaricate le foto, assicuratevi di etichettarle con la data e la posizione, in modo da poter tenere traccia di dove e quando è stata scattata ogni foto.

Con una cura e una gestione adeguate, la fototrappola può garantire anni di servizio. Seguire le istruzioni del produttore per la pulizia e la conservazione del dispositivo, per garantirne il corretto funzionamento.

Cr

Quali marche di fototrappole scegliere?

Ci sono molte marche di fototrappole disponibili sul mercato, ma non tutte sono create allo stesso modo. Alcune delle migliori marche di fototrappole includono:

  • Bushnell
  • Moultrie
  • Reconyx
  • Stealth Cam
  • Action Bear

Quando si sceglie una fototrappola, è importante considerare le proprie esigenze e il proprio budget. Alcune fototrappole sono più costose di altre, ma possono offrire funzioni migliori o essere più durevoli. È inoltre importante leggere le recensioni online prima di effettuare l’acquisto.

Qual è la miglior fototrappola per qualità prezzo?

Dipende dall’utilizzo che ne devi fare e soprattutto se ti serve una fototrappola che funziona solamente con scheda SD oppure una fototrappola con SIM, che invia le foto e i video direttamente al tuo smartphone.

Altre caratteristiche da tenere in considerazione sono il trigger time e le prestazioni notturne, visto che spesso nei boschi la fototrappola viene attivata dagli animali.

Quali tipi di fototrappole esistono?

Sul mercato esistono diversi tipi di fototrappole, dalle semplici fotocamere point-and-shoot ai dispositivi sofisticati che possono essere controllati a distanza.

Il tipo di fotocamera da utilizzare dipende dal budget a disposizione e dallo scopo della fototrappola. Ad esempio, se siete interessati solo a fotografare gli animali, una semplice macchina fotografica a punta e scatta è sufficiente. Tuttavia, se si desidera scattare foto o video di alta qualità per la ricerca scientifica, è necessaria una fotocamera più sofisticata.

  • Macchine fotografiche “punta e scatta”: Sono il tipo più elementare di fototrappola. Sono semplici da usare e relativamente poco costose. Le fotocamere “punta e scatta” sono in genere dotate di un flash incorporato,  che può spaventare gli animali e farli fuggire prima che venga scattata la foto.

Fotocamere DSLR: Sono fotocamere di qualità superiore che consentono di scattare foto e video con dettagli e risoluzione migliori.

  • Le fotocamere DSLR sono più costose delle fotocamere point-and-shoot, ma offrono più funzioni e flessibilità.
  • Videocamere d’azione:  Le fotocamere d’azione sono progettate per scattare foto e girare video in situazioni difficili o pericolose. Sono spesso utilizzate dagli appassionati di sport estremi e dai registi. Le fotocamere d’azione sono più costose delle fotocamere point-and-shoot, ma offrono una qualità d’immagine e una durata superiori.
  • Fotocamere per smartphone: Gli smartphone sono diventati sempre più popolari negli ultimi anni e molti modelli sono ora dotati di  fotocamere di alta qualità. Anche se non sono sofisticate come le fotocamere DSLR o le action camera, le fotocamere degli smartphone possono comunque realizzare foto e video di buona qualità.

Quali sono i vantaggi dell’utilizzo di una fototrappola?

I vantaggi dell’utilizzo di una fototrappola sono molteplici, tra cui

  • Rappresentano un modo economico per monitorare le popolazioni di animali selvatici.
  • Possono essere utilizzati per studiare il comportamento degli animali nel loro habitat naturale.
  • Possono essere utilizzati per monitorare la salute degli ecosistemi.
  • Possono essere utilizzati per seguire gli spostamenti delle specie in pericolo.

Quali sono gli svantaggi dell’uso di una fototrappola?

Gli svantaggi dell’utilizzo di una fototrappola sono pochi, ma includono

  • Possono richiedere molto tempo per la configurazione e la manutenzione.
  • Richiedono il controllo e il download regolare delle foto, cosa che può essere difficile in luoghi remoti.
  • La qualità delle foto e dei video può variare a seconda del tipo di fotocamera utilizzata.

Come posso assicurarmi che la mia fototrappola sia efficace?

Esistono  alcune cose che potete fare per assicurarvi che la vostra fototrappola sia efficace, tra cui

  1. Scegliere la posizione giusta: Le fototrappole devono essere collocate in aree che si sa che gli animali frequentano. Se non siete sicuri di dove posizionare la trappola, consultate un esperto locale o chiedete a un centro naturalistico nelle vicinanze.
  2. Usare un’esca: Le esche possono attirare gli animali verso la trappola fotografica e aumentare le possibilità di ottenere una buona foto. Assicuratevi di utilizzare solo materiali naturali per le esche, come frutta, verdura, semi e noci.
  3. Controllare regolarmente la trappola: È importante controllare regolarmente la trappola per vedere se sono state scattate delle foto. Quando scaricate le foto, assicuratevi di etichettarle con la data e il luogo in cui sono state scattate.

Lascia un commento