“È la prima legge in Europa dedicata interamente al clima. Oggi è un giorno storico”. È anche con queste parole che il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa ci informa che il decreto Clima è diventato legge dello Stato. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Il decreto Clima

18 gli articoli che compongono il Decreto legge 111/2019, sintetizzati dal ministro Sergio Costa in un recente post su Facebook. Vediamoli in dettaglio nel seguito:

  1. Fondi per la vendita dello sfuso e senza imballaggi: il decreto prevede, come stabilito all’articolo 7, un contributo a fondo perduto e in via sperimentale, a favore di quegli esercenti commerciali, di vicinato o di media o grande struttura, per incentivare la vendita di detergenti o prodotti alimentari sfusi o alla spina. Ai clienti sarà consentito usare contenitori propri purché riutilizzabili, puliti e idonei per uso alimentare;
  2. Fondi per l’istallazione nei comuni finalmente delle macchinette mangia-plastica: sono previsti incentivi per i Comuni che installeranno eco-compattatori per la riduzione dei rifiuti in plastica, attraverso l’istituzione di uno specifico Fondo denominato “Programma sperimentale Mangiaplastica”;
  3. Tutti i dati ambientali trasparenti e accessibili a tutti: l’articolo 6 stabilisce che i dati ambientali saranno fruibili, attraverso il sito istituzionale dell’Ispra, nella sezione “Informambiente”;
  4. Fondi per la rottamazione delle auto e moto a favore di una mobilità sostenibile: istituito un fondo denominato “Programma sperimentale buono mobilità”. Verrà finanziato l’acquisto di abbonamenti per il trasporto pubblico e l’utilizzo di servizi di sharing. Maggiori dettagli sono disponibili all’articolo 2 del decreto legge;
  5. Programmazione economica sostenibile: il Cipe viene ribattezzato Cipess (Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile) per perseguire lo sviluppo sostenibile;
  6. 30 milioni per riforestare le nostre città: un programma sperimentale di riforestazione a partire dalle città che hanno subito notevoli danni da eventi climatici eccezionali;
  7. Fondi per acquistare scuolabus ecologici e a basso impatto ambientale: è previsto il finanziamento, per i comuni con più di 50000 abitanti, di progetti per la realizzazione e l’implementazione di servizi di trasporto pubblico ibrido ed elettrico.
Decreto, legge, clima, ambiente, Italia, ministro, ministero, mobilità, sostenibilità,, mangiaplastica, riforestazione, sicurezza, dati, elettrico, ibrido, Energy Close-up Engineering
greenme.it