Avete mai sentito parlare di “digital twin”? Con questa espressione di indica una copia digitale di un processo o di un oggetto fisico, un modello dinamico ottenuto dalla raccolta sul campo e dall’analisi di grandi quantità di dati. Si tratta di una tecnologia molto utilizzata nell’industria 4.0, al fine di testare nuove soluzioni produttive su un modello digitale prima di intervenire sul processo reale.

Fingrid, TSO finlandese, ha sperimentato il digital twin nel settore elettrico collaborando con Siemens e IBM. E’ nato così ELVIS.

ELVIS

ELVIS è l’acronimo di “ELectricity Verkko Information System” e costituisce il modello digitale dei quasi 15000 km della rete di trasmissione della Finlandia. Il sistema, entrato in esercizio nel 2016, è basato sui dati che vengono integrati e gestiti su un’unica piattaforma. Ad ELVIS fanno capo sia misure real time e serie storiche sia informazioni sugli asset della rete. Il progetto, iniziato nel 2006, ha permesso la raccolta di molti dati utilizzabili per la gestione e l’esercizio del sistema, per la manutenzione degli asset e per la pianificazione dello sviluppo della rete. ELVIS replica “digitalmente” linee aeree, stazioni elettriche, tralicci e tanto altro; ogni elemento è modellato in base alle caratteristiche fisiche del corrispondente elemento “reale”. Jussi Jyrinsalo, Senior Vice President di Fingrid, ha commentato:

“A tutti gli operatori di rete esitanti all’idea di introdurre un digital twin consiglio di non aspettare oltre!”

Gli scenari futuri

fingrid, elvis, tso, digital twin, ict, digitale, rete, trasmissione, scenari, dati, data hub, piattaforma
new.siemens.com

ELVIS rappresenta un potente strumento per il TSO finlandese. Infatti, i dati raccolti permettono agli operatori di svolgere studi su scenari a medio e lungo termine (fino a 25 anni), al fine di valutare la fattibilità di nuovi investimenti, simulare scenari di mercato e l’andamento della produzione e della domanda di elettricità.

Stando a quanto riportato sul sito di Siemens, ELVIS non risulta ancora pienamente integrato nella fase di gestione in tempo reale del sistema elettrico ma per il futuro si prospetta che esso possa comunicare con i dati in esito al mercato per poter monitorare lo stato della rete e anche prevedere eventuali guasti. Inoltre, Fingrid ha in piano di costruire un data hub per la raccolta delle misure dei contatori di energia di tutti gli utenti, che potranno essere utilizzate da ELVIS per migliorare il modello della rete.