martedì, 29 Settembre, 2020

SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

Bollette in giro per casa? Organizziamole e risparmiamo!

Tutti noi sappiamo che le spese in casa sono un male necessario, che dobbiamo affrontare ogni mese, facendo attenzione nel trovare un corretto equilibrio, a livello di bilancio familiare. Se da un lato certe voci di costo possono essere facilmente controllate e gestite, altre invece sono molto difficili da prevedere. È il caso delle spese relative ai consumi di luce e gas. È comunque possibile imparare a risparmiare, e per farlo è necessario avere la piena percezione di ciò che accade fra le quattro mura domestiche. In altri termini, è fondamentale saper gestire e organizzare i documenti come le bollette, per sapere esattamente quanto stiamo spendendo. In questo modo, regolarsi con le nuove abitudini sarà più semplice.

Scegliere un sistema di archiviazione efficiente per le bollette

Per conoscere e organizzare le nostre bollette, è importante scegliere un sistema di archiviazione che possa dirsi davvero efficiente. Fra le varie opzioni troviamo ad esempio i raccoglitori ad anelli o le scatole, che possono contenere i fogli A4. Anche i classici schedari a muro sono una buonissima soluzione, soprattutto per chi desidera avere realmente la situazione sotto controllo. Ad ogni modo, si consiglia di procedere etichettando le varie sezioni con delle linguette colorate, così da facilitarne il ritrovamento. Questo è un classico trucco “da ufficio” che può diventare molto prezioso anche a casa.

Gli accorgimenti utili per risparmiare sui consumi

Avendo un’idea chiara dei nostri consumi, possiamo fare un’ottima cosa: studiare e ricercare i migliori fornitori di luce e gas, come ad esempio VIVIgas Energia, che offre delle tariffe convenienti da un punto di vista economico e persino green, quindi rispettose dell’ambiente. Così facendo, è possibile prendere i canonici “due piccioni con una fava”. Oltre a scegliere un fornitore più economico, ci sono certi accorgimenti utili per ridurre i consumi di energia in casa, e di conseguenza le spese in bolletta. Uno dei consigli più importanti è il seguente: investire nell’acquisto di un set di elettrodomestici di ultima generazione, dunque con classe energetica A+++. Essi ottimizzano i consumi e riducono gli sprechi idrici ed elettrici. C’è una seconda dritta che in tanti già seguono, e che riguarda lo spegnimento totale dei dispositivi elettronici. Questo perché anche lo stand by consuma energia (inutile).

Al terzo posto, nella nostra classifica del risparmio, inseriamo il corretto posizionamento del frigorifero e dei forni. La regola è distanziarli gli uni dagli altri, per evitare di creare costosi contrasti fra le temperature interne degli elettrodomestici di questo tipo. Poi si suggerisce di fare attenzione alla manutenzione degli impianti del riscaldamento e del condizionatore, e di sostituire le vecchie lampadine a incandescenza con quelle a LED, perché consumano quantità di energia elettrica nettamente inferiori.

CUE FACT CHECKING

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Redazionehttps://cuengineering.it
Per redazione, intendiamo tutti gli autori occasionali che ci aiutano nella divulgazione delle novità più interessanti nel settore dell'ingegneria energetica, elettrica, ambientale... e non solo! Ragazzi e ragazze che hanno voluto approfondire un argomento, o che semplicemente volevano rendere pubblica la propria ricerca, tesi di laurea, o idea. Se volete scrivere per Noi, mandate un'email a info@energycue.it.