giovedì, 1 Ottobre, 2020

SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

BIOO, Ricarica lo Smartphone dalle tue Piante

Con questo articolo voglio cominciare la prima Rubrica di Energy Close-up Engineering che ho deciso di chiamare #StartUp4Energy! In questo spazio, da ora in poi, raccoglierò quelle che ritengo innovazioni interessanti da un punto di vista economico e tecnico in cui tutti noi, se vogliamo, possiamo investire. La maggior parte dei prodotti che proporrò, infatti, provengono dai principali siti di CrowdFunding in cui chiunque può donare qualcosa o preordinare la tecnologia entrando a tutti gli effetti a far parte del progetto di Start Up meritevoli da tutto il mondo.

Amanti del giardinaggio e non solo. Avete tante piante nel vostro appartamento? Ne avete solo una? E avete mai pensato di mettere in ricarica il vostro smartphone o tablet a una di queste piantine invece che alla corrente elettrica? Se ci state pensando adesso, è troppo tardi. Non solo perchè un team di tecnici e ragazzi spagnoli ci ha pensato prima, ma soprattutto perchè lo hanno già realizzato e lo stanno per produrre in serie. Ecco un’altra delle storie fortunate Made in  Indiegogo!

Sul sito di BIOO Lite si legge “Per la nostra tecnologia ci siamo ispirati a diversi studi effettuati dalla NASA. La magia accade all’interno del vaso, dove l’energia creata dagli elementi biologici che derivano dalla fotosintesi della pianta è trasformata in elettricità. Il che avviene con e senza tecnologia BIOO ed è parte della fotosintesi clorofilliana che è base della vita della pianta stessa. Quest’ultimo processo, però, fa funzionare una cella ibrida chimica e biologica e tale combinazione è vitale per stabilizzare il sistema. Inoltre, il nostro sistema è auto-rigenerativo. Questo significa che continuerà a lavorare senza ulteriori trattamenti dall’esterno. Il sistema in questione, infatti, è capace di ricavare l’energia dalla terra attorno le radici della pianta e trasferirla come elettricità attraverso il suo efficiente processo. Bioo è equipaggiato con il proprio accumulo di acqua sigillato, che, oltre a irrigare la pianta attraverso il sistema di irrigazione automatico incluso nel pacchetto, utilizza anche risorse esterne quali, ad esempio, la pioggia.

Energia, ambiente, innovazione, tecnologia, start-up, cella a combustibile, idrogeno, ossigeno, piante, giardinaggio, smartphone, close-up engineering
bioo.tech

 

Intanto la geniale innovazione Made in Spain raggiunge, o meglio quintuplica la cifra che avevano prefissato i suoi ideatori, raccogliendo più di 75mila euro rispetto a un Fixed Goal di 15mila, e mancano ancora più di due settimane alla chiusura delle prevendite. Avete capito bene, non si tratta solo di una raccolta fondi bensì di una vera e propria prevendita del prodotto con uno sconto, al momento, del 21% rispetto al futuro prezzo di listino. Chiunque può partecipare CLICCANDO QUI e donando quanto si vuole. La donazione, naturalmente, è libera. Tuttavia il preacquisto di BIOO ha un prezzo minimo predefinito, 99 euro (vaso versione Base, colore bianco), che aumenta scegliendo il colore nero o comprando vari pacchetti contenenti più vasi – da 2 a 10. Pagando ora è assicurato la spedizione a partire da Dicembre 2016.

CUE FACT CHECKING

CueEngineering.it si impegna contro la divulgazione di fake news, perciò l’attendibilità delle informazioni riportate su energycue.it viene preventivamente verificata tramite ricerca di altre fonti.

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Lorenzo Rubino
Laureato magistrale a 24 anni in ingegneria energetica al PoliTO. Esperto in efficienza energetica industriale, commerciale, residenziale. Progettista tecnico di impianti rinnovabili e tradizionali. Responsabile di #EnergyCuE da marzo 2015. Appassionato di nuove tecnologie e policy, soprattutto se finalizzate alla sostenibilità della produzione di energia. Mi sento curioso, riflessivo ma anche spontaneo, diretto e pragmatico, da buon ingegnere!