Matteo Claudio Cainazzo

Tesla model S

Tesla Model S: electric sports

It derives its name from pioneer of electrical engineering Nikola Tesla and at a casual glance may seems like a normal sports sedan, but it conceals a fully electric power train placed between the two rear wheels and this allows the elimination of the crankshaft.

Being an electric motor, there are no fuel tank and exchange, through the variation of rotation of the rotor is set the speed of rotation of the wheels. It’s powered by a three-phase AC induction four-pole copper rotor, (available powers: 225 kW (306 HP), 270 kW (367 HP), 310 kW)) traction inverter with variable frequency, drive regenerative braking system and power output with a single speed fixed gear with reduction ratio of 9,73: 1. This allows a 0 -100 km/h in 5.6 seconds and a top speed of about 200 km/h.

It also has a quadrilateral front suspension with virtual steering axis springs, rear suspension multi-link springs independent, electronic power steering rack, with variable ratio and speed-sensitive, electronic stability control (ESP), traction control system, anti-lock discs brakes (ABS) with ventilated rotors and brake hand electronic operated (front: 355 mm x 32 mm, rear: 365 mm x 28 mm). All this combined with a near-optimal weight distribution (%, front/rear: approx 48/52) and a sophisticated infotainment system: 17″ display touch screen with multimedia controls, of communications, Bluetooth wireless technology for making phone calls and listening to music, sound system and AM/FM radio (the system is formed by four speakers, two tweeters and a center channel speaker), a three-spoke multifunction steering wheel with touch controls and a monitoring tire pressure system.

blog.archpaper.com

To recharge the engine the car is equipped with:

  •  11 kW on-board charger compatible with: single phase 85-265 V, 45-65 Hz, 40A or 16A three-phase (Chargers double optional 22 kW to increase the current up to 32A three-phase input and single phase up to 80A);
  • Portable universal connector 11 kW, red adapter IEC 60309 5 16A / three phase pin (400 V) or 3 IEC 60309 32A blue / single phase pin (240 V).

Born from genius mind of Elon Musk (founder and CEO of Tesla Motors) Tesla Model S, is 97% made ​​of lightweight aluminum components reinforced with boron steel with high strength, resulting in a curb weight of 2100 kg and providing a range of about 500 km (with fully recharge).

The lack of a conventional internal combustion engine allows you to take advantage of the hood as the seat of a front luggage while in the rear there is space for 2 children, in addition to the conventional 5-seater (5 + 2).

It is made in a revolutionary factory in California at cost of approximately $ 50,000 and everything in this car is committed to innovation just think to the retractable door handles for improved aerodynamics.

Tesla model S is first electric sports car in history and it’s a great example of technology, highly engineered and high technical expertise.

Tesla model S

Tesla Model S: la sportiva elettrica

Il suo nome deriva dal pioniere dell’elettrotecnica Nikola Tesla e ad uno sguardo distratto può sembrare una normale berlina sportiva, ma cela un propulsore interamente elettrico collocato fra le due ruote posteriori e ciò consente l’eliminazione dell’albero motore.

Trattandosi di un motore elettrico non ci sono serbatoio del carburante e cambio, tramite la variazione di rotazione del rotore si regola il regime di rotazione delle ruote. È equipaggiata con un motore trifase a induzione CA a quattro poli, con rotore in rame, (potenze disponibili: 225 kW (306 CV), 270 kW (367 CV), 310 kW)) inverter di trazione con trasmissione a frequenza variabile, sistema di frenata rigenerativa e potenza erogata con una monomarcia fissa con rapporto di riduzione di 9,73:1. Ciò consente uno 0 -100 km/h in 5,6 secondi ed una velocità massima di circa 200 km/h.

Inoltre è dotata di sospensioni anteriori a quadrilatero deformabile con molle ad asse di sterzo virtuale, sospensioni posteriori a molle multilink indipendenti, servosterzo elettronico a cremagliera, a rapporto variabile e sensibile alla velocità,  controllo elettronico della stabilità (ESP), controllo della trazione, dischi dei freni antibloccaggio (ABS) con rotori ventilati e freno a mano ad azionamento elettronico (anteriori: 355 mm x 32 mm; posteriori: 365 mm x 28 mm). Tutto questo unito ad una distribuzione del peso quasi ottimale (%, anteriore/posteriore: ca. 48/52) e ad un sofisticato sistema di infotainment : display touchscreen da 17″ con controlli multimediali, di comunicazione, dell’abitacolo e dell’auto, tecnologia wireless Bluetooth per telefonare e ascoltare musica, impianto audio e radio AM/FM (il sistema è formato da quattro altoparlanti, due tweeter e un altoparlante a canale centrale), un volante multifunzione a tre razze con comandi tattili e un sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici.

blog.archpaper.com

Per ricaricare il motore l’autovettura è fornita di :

  • Caricatore di bordo da 11 kW compatibile con: monofase 85-265 V, 45-65 Hz, 40A o trifase 16A (Caricatori doppi opzionali da 22 kW per aumentare la corrente trifase in ingresso fino a 32A e monofase sino a 80A);
  • Connettore portatile universale da 11 kW, adattatore IEC 60309 5 spinotti rosso 16A/trifase (400 V) o IEC 60309 3 spinotti blu 32A/monofase (240 V).

Nata dalla mente geniale di Elon Musk (fondatore e amministratore delegato della Tesla Motors) la Tesla Model S, è per il 97% realizzata in alluminio leggero rinforzato con elementi in acciaio al boro ad alta resistenza, ottenendo un peso a vuoto di 2100 kg  e garantendo un’autonomia di circa 500 km (con una carica completa).

 

La mancanza del motore termico convenzionale consente di sfruttare il cofano come sede di un bagagliaio anteriore mentre in quello posteriore vi è lo spazio per 2 bambini, oltre ai 5 posti convenzionali(5+2).

Viene realizzata in uno stabilimento rivoluzionario in California al costo di circa 50000 dollari e tutto in quest’auto è votato all’innovazione basti pensare alle maniglie delle portiere retrattili, per migliorare l’aerodinamica.

La Tesla model S rappresenta la prima autovettura sportiva elettrica della storia ed è un grande esempio di tecnologia, alta ingegneria ed elevate competenze tecniche.


Vuoi leggere i nostri articoli senza pubblicità?

Sostieni il nostro progetto e avrai la possibilità di: