martedì, 29 Settembre, 2020

SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

Apple e il suo lato green – Le migliori aziende IT al mondo secondo Greenpeace

La rete Internet è cresciuta esponenzialmente da tutti i punti di vista negli ultimi anni e, di conseguenza, ha bisogno di molta energia. La sua impronta ambientale cresce sempre di più. Greenpeace, in accordo con quanto scritto, ha lanciato un appello alle più grandi aziende IT mondiali in modo da far seguire la strada rinnovabile e, ad esempio, sia Apple che Facebook hanno cercato di lavorare per conseguire il goal del 100 per cento di energia utilizzata rinnovabile, investendo in eolico e solare. Potete dare un’occhiata al loro ultimo report 2015 Click Clean Report per scoprire “quali altre grandi aziende mirano a un online più green e quali no, in modo che noi tutti possiamo avere un offline più green”.

macrumors.com

I voti per ognuna delle compagnie industriali analizzate va da A (il migliore) a F (il peggiore) secondo quattro indicatori di punteggio:

  • Trasparenza energetica – Se i dettagli riguardanti i consumi energetici delle infrastrutture IT sono resi disponibili e in che misura.
  • Ubicazione infrastrutture e impegno verso le fonti rinnovabili – Si richiede impegno reale a consumare energia solo rinnovabile per i propri data center. Inoltre voto in accordo con i criteri di ubicazione delle infrastrutture e le decisioni di investimento in modo da conseguire un uso energetico pulito.
  • Efficienza energetica e strategie di mitigazione – Si richiedono strategie future e progressi concreti riguardo la mitigazione della domanda energetica fossile/nucleare per le infrastrutture IT.
  • Sostegno e utilizzo di energie rinnovabili – Si richiedono progressi misurabili e impegni per investimenti rinnovabili e sostegno ad ambiziosi progetti che incoraggino alla generazione e all’uso di fonti rinnovabili.

 

greenpeace.org

Nelle precedenti categorie Apple ha ricevuto sempre A, ed è anche l’unica azienda IT con un punteggio perfetto nel report. Essa continua a rinnovare il suo impegno per far funzionare le sue operazioni in tutto il mondo grazie alle fonti rinnovabili, superando Amazon, Facebook, Google, HP, IBM, Microsoft, Oracle, Yahoo e altre grandi aziende. Nel report è scritto: “Apple continua ad essere la più aggressiva tra le aziende nel far funzionare i suoi data center con energia rinnovabile. Nonostante la crescita rapida, Apple sembra aver lasciato inalterato il suo record del 100% di energia rinnovabile utilizzata per un altro anno, seguita da Yahoo, Facebook e Google con il 73%, 49% e 46% di energia pulita rispettivamente. Gli investimenti futuri di Amazon, tuttavia, porteranno l’azienda a un consumo rinnovabile del 23% per le sue operazioni interne”.

Il report completo di Greenpeace 2015 Click Clean Report offre informazioni dettagliate riguardo le iniziative che Apple e tutte le altre aziende hanno sottoscritto per mirare all’utilizzo di energia rinnovabile per il cloud e per i data center, oltre che una roadmap verso una rete Internet più green.

CUE FACT CHECKING

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Lorenzo Rubino
Laureato magistrale a 24 anni in ingegneria energetica al PoliTO. Esperto in efficienza energetica industriale, commerciale, residenziale. Progettista tecnico di impianti rinnovabili e tradizionali. Responsabile di #EnergyCuE da marzo 2015. Appassionato di nuove tecnologie e policy, soprattutto se finalizzate alla sostenibilità della produzione di energia. Mi sento curioso, riflessivo ma anche spontaneo, diretto e pragmatico, da buon ingegnere!